header i-Italy

You chose: film

  • Director Ascanio Petrini tells the incredible story of Pasquale Donatone, a cab driver who transported illegal migrants from Mexico into the US and was expelled back to Italy, his country of origin. It’s him the actor who plays himself, a mix between Taxi Driver and Wile E. Coyote. Using reality and “light-heartedness” to incite reflections on migration and the right to citizenship, blurring the line between truth and fiction.
  • Il regista Ascanio Petrini racconta la storia incredibile di Pasquale Donatone, tassista che trasportava migranti illegali dal Messico negli Usa ed espulso in italia, paese d’origine. E’ lui l’attore che interpreta se stesso, tra Taxi Driver e Willy il Coyote. La chiave della realtà e della “leggerezza” per far riflettere su migrazioni e diritto di cittadinanza. E i confini tra vero e finto si confondono.
  • Production designer Dante Ferretti and set decorator Francesca Lo Schiavo, the Oscar-winning power couple behind some of the most iconic movies in film history, describe their roles, their creative process, their relationship, and their experiences working with the world’s biggest directors from Fellini to Scorsese.
  • Interview with lead actor and producer of “Lucania terra sangue e magia” (Lucania earth blood and magic), directed by Gigi Roccati. The film won three Grand Jury Remi Awards at the 52nd WorldFest Houston International Film Festival: Best Foreign Film, Best Actress (Angela Fontana) and Best Editing (Annalisa Forgione.)
  • Intervista all'attore protagonista e produttore di 'Lucania terra sangue e magia', regia di Gigi Roccati. Il film ha vinto tre Grand Jury Remi Award al 52 WorldFest Houston International Film Festival come miglior film straniero, migliore attrice (Angela Fontana) e miglior montaggio (Annalisa Forgione).
  • Arte e Cultura
    Chiara Basso(December 10, 2018)
    Intervista con l'attrice e regista che ha presentato a New York il secondo film da lei diretto, Euforia. Si racconta, parla delle donne ed il cinema, ci confida un suo desiderio: vincere la Palma d’Oro come Regista a Cannes."Ci ho messo molto tempo a fare quello che avrei voluto fare", dice, "non perché ho trovato difficoltà esterne in quanto donna. Il problema veniva da dentro: da donna mi autocensuravo".

Pages