header i-Italy

Leukemia. Let's Help James. Announcement by the Consulate General of Italy in New York to the Italian Community

(January 31, 2009)
On the 12th and 14th of February 2009 the Consulate General of Italy has organized two events devoted to the cure of leukemia. One of the concrete objectives of these events is to test the highest possible number of potential bone marrow cell donors to find a genetic match for a young Italian who urgently needs a transplant.



The Consulate General invites the Italian Community to tangibly express its solidarity towards James Politi, 31 years old, who is being treated at the Memorial Sloan-Kettering Cancer Center of New York.

James was born in Monza, Italy, from an American mother and an Italian father. He works in Washington DC as a journalist of the Financial Times and writes on the American economic and trade policy. He is a great soccer fan and two years ago he ran the NYC marathon. He is planning to get married this fall.

To be tested for a possible donation is very simple. A mouth swab is used in a process that lasts a few seconds to collect cells from the mouth. DNA is then extracted from the cells present on the swab. Personnel will be present to aid with the testing. The Politi family will cover the cost of the tests, which is $25.00 per person. Any voluntary contributions from the participants will be greatly appreciated.

In addition to potentially being helpful for curing James’s disease, being tested could save lives within the Italian and Italian-American communities, as well as the life of anybody else who needs a bone marrow cells transplant. For persons of mixed ethnicity, a “perfect match” is often difficult to find. Each person who will accept to be tested will automatically have his/her data included in the National US Registry of donors with the possibility of being called to donate bone marrow cells in favor of anyone who needs such transplant.

If a donor is found to match a person in need, there are two ways of collecting bone marrow stem cells: 1) the bone marrow is extracted from the back of the donor’s pelvic bone, by way of a procedure involving anesthesia and lasting about 45 minutes, or 2) the bone marrow stem cells are released into the blood stream by way of injections of a drug over five days. These blood-forming cells are then extracted from the donor’s blood in a process similar to a regular platelet donation. This second and very simple procedure is increasingly used to collect bone marrow cells.

We look forward to seeing many of you participate in these two events to help James, as well as any other compatriot or person who is suffering from leukemia.

James’s parents, Mauro and Jane, his sister Katerina and her husband Mark, and his fiancée Stephanie will be present to welcome you and thank you for your participation.

Il Consolato Generale d’Italia organizza giovedi 12 febbraio dalle 15 alle 20 e sabato 14 febbraio dallae 11 alle 16 due giornate dedicate alla cura della leucemia. Gli incontri rappresentano una manifestazione concreta di solidarieta’, avendo anche lo scopo immediato di verificare la compatibilita’ genetica di un nostro giovane connazionale – che ha urgente bisogno di un trapianto - con il maggior numero possibile di potenziali donatori di cellule del midollo osseo.

Il Consolato Generale invita a manifestare concretamente la nostra solidarieta’ verso James Politi, 31 anni, attualmente in cura presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York.

James e’ nato a Monza da madre americana e padre italiano. Lavora come giornalista del Financial Times a Washington DC, dove scrive sulla politica economica e commerciale americana. Grande tifoso di calcio, due anni fa ha corso la maratona di New York. Ha in programma di sposarsi nel prossimo autunno.

Essere esaminati per una eventuale donazione e’ molto semplice. Si tratta di passare un tampone orale all’interno della bocca per pochi secondi. Dal tampone viene poi estratto il DNA.

Personale del National Marrow Donor Program sara’ presente all’evento del 15 per effettuare i prelievi. La famiglia Politi e’ disponibile a coprire i costi per il prelievo che e’ di $25.00 per persona. I partecipanti potranno comunque versare un contributo volontario alla spesa.

Oltre ad essere potenzialmente utile alla cura della malattia da cui e’ affetto James, essere esaminati potra’ servire, piu’ in generale, a salvare vite umane all’interno della comunita’ italiana e italo-americana e fra tutte le persone affette da malattie che richiedono un trapianto. Per persone di etnia mista l’obiettivo del “perfect match” e’ spesso difficile da raggiungere. Ogni persona che accettera’ di farsi testare si rendera’ automaticamente disponibile a far inserire i propri dati nel Registro Nazionale USA dei donatori ai fini di una futura donazione di cellule del midollo osseo a favore di chiunque avra’ bisogno di tali terapie.

In caso di compatibilita’ genetica, il prelievo delle cellule del midollo osseo può avvenire secondo due diverse modalità: 1) Viene prelevato il midollo osseo dal bacino del donatore con un intervento della durata media di circa 45 minuti oppure, 2) Le cellule del midollo osseo vengono fatte entrare nel sangue periferico attraverso la somministrazione di un farmaco. Dopodiche’ le cellule del midollo osseo vengono prelevate dal sangue del donatore con un processo simile a quello usato per donare piastrine. La frequenza con la quale viene utilizzata questa seconda semplice modalita’ e’ in costante aumento.

Negli USA la donazione di cellule del midollo osseo e’ accettata da parte di persone di eta’ compresa tra i 18 e 60 anni. Viene peraltro soprattutto incoraggiata la donazione da parte di persone relativamente giovani e di eta’ compresa tra i 18 e i 45 anni.

Vi aspettiamo quindi numerosi e pronti ad offrire il vostro aiuto a favore di James, che potra’ servire ad aiutare anche altri cittadini e connazionali colpiti dallo stesso male.

Si tratta di un atto di affetto e di generosita’ che siamo sicuri non mancherete di compiere a dimostrazione del forte sentimento di solidarieta’ che unisce la nostra comunita’.

I genitori di James, Mauro e Jane, la sorella Katerina con il marito Mark, e la fidanzata Stephanie saranno presenti per accogliervi e ringraziarvi della vostra partecipazione.

Gli eventi si terrranno nella sede del Consolato Generale d’Italia di New York (690 Park Avenue). nelle date seguenti: giovedi 12 febbraio dalle 15 alle 20 e sabato 14 febbraio dallae 11 alle 16. E’ opportuno preregistrarsi alla seguente e-mail: anna.malafronte@esteri.it o chiamando il 212 439 8609.

Comments

i-Italy

Facebook

Google+

Select one to show comments and join the conversation